Sfumature di opposti

Quando la stagione non cambia mi accorgo ancora di più di quanto tutto quello che ci circonda è come noi: ha i suoi tempi e le sue sfumature! Tutti noi la maggior parte delle volte concepiamo solo gli opposti, il bianco o il nero, buono o cattivo, felice o triste, bello o brutto, caldo o freddo. Le sfumature le reputiamo futili ma la natura e i nostri stati d’animo molto spesso provano a farcele notare.015

Complessità e cambiamento

Quante volte capita che non siamo né felici e né tristi? Quante volte abbiamo dei pensieri e delle emozioni che stanno in mezzo tra due opposti? Le stagioni mi fanno pensare che come ogni essere umano hanno delle caratteristiche di fondo ma che poi con il tempo si plasmano come cera, si modificano e diventano più complesse.

Come una futura farfalla

Ci sono stagioni come l’inverno e l’estate che hanno tratti più visibili, più marcati, difficili da cambiare come il carattere di una persona anziana. La primavera e l’autunno sono fasi di passaggio, imprevedibili con tratti a volte che racchiudono un pò di caratteristiche della stagione che viene prima e di quella che viene dopo. Sono come adolescenti, continuamente in metamorfosi. Sfumature, forza e libertà: questo è la natura e questo è ciò che vuole trasmetterci. Non sempre dovremmo aspettarci un cambiamento dalle cose che non ci vanno bene ma la vera cosa importante e che dovremmo imparare è l’adattarsi.

Kurt